Produzione

Tradizione, territorio e stile moderno.

La scelta

Abbiamo scelto la purezza del nostro territorio e i vitigni autoctoni della nostra area. Negli anni abbiamo lavorato per mettere in relazione le nostre varietà autoctone con la particolarità dei nostri suoli. Ogni varietà è vinificata in purezza e in acciaio in modo da preservare i migliori tratti del vitigno. Nei nostri vini troverete sempre la purezza del territorio e del vitigno.

Viticoltura di precisione

La nostra è una viticoltura di precisione nel rispetto dell’ambiente che mettiamo in atto grazie a dinamiche di gestione del vigneto e di cantine molto attente e a una tecnologia d’avanguardia. I trattamenti sono ridotti al minimo indispensabile.

Come lavoriamo

Abbiamo sviluppato una viticoltura ragionata nel rispetto della naturalità del territorio e della tipicità dei vitigni autoctoni della Romagna.

Nei nostri vini cerchiamo purezza, pulizia e precisione. Imbottigliamo solo le annate migliori secondo i nostri standard di qualità

Dettagli della fase vendemmiale e della raccolta uve in cantina

 

Picture

Passo 1



Dopo aver scaricato le uve lentamente sul “pannello vibrante” avviene una seconda selezione – la prima selezione dei grappoli migliori avviene in vigna da personale specializzato-, vibrando vengono eliminati ulteriori parti non conformi al regime di qualità dell’azienda.


Picture

Passo 2


Momenti della lavorazione.


Picture

Passo 3


Dettagli dei mini carri e del pannello vibrante.


Picture

Passo 4


Residui e scarti di questo passaggio. Notare quanto viene scartato con quest’azione tutto materiale che diversamente verrebbe vinificato.


Picture

Passo 5


Le uve migliori passano in una macchina che sgranella i grappoli effettuando un’ulteriore selezione per trattenere i migliori acini ed eliminare quelli peggiori. Notare la presenza di azoto in continua.


Picture

Passo 6


Particolare della selezione dei singoli acini. Quelli sani vengono deviati nella pressa a polmone.


Picture

Passo 7


Cosa rimane di questo procedimento. Notare come i raspi siano integri.


Picture

Passo 8


Cosa rimane di un grappolo che passa questo procedimento. Notare come i pedicelli siano ancora attaccati al raspo.


Picture

Passo 9


Vasche in acciaio usate per i processi di vinificazione.


Picture

Passo 10


Macchina azoto in continua.

Le uve sono raccolte tutte a mano e poste in piccoli carri d’acciaio dalla particolare forma che raggiungono il centro raccolta in pochissimi minuti.

I passaggi successivi sono dedicati alla selezione delle uve e dei singoli acini in modo da selezionare i chicchi migliori per la vinificazione.

Tutte le varie fasi di lavorazione sono effettuate sotto azoto per evitare processi di deterioramento di vario tipo. In questo modo tutte le fasi di produzione sono preservate e si mantiene un frutto integro nelle sue caratteristiche.
Le lavorazioni successive di trasformazione del mosto e del vino sono effettuate in vasche d’acciaio a temperatura controllata. Durante tutto il processo, che per noi comincia fin dal vigneto, le uve, i mosti e il futuro vino sono contiuamente controllati e analizzati da laboratori specifici per garantirne sempre la qualità. Queste analisi avvengono continuamente prima di andare in bottiglia. Altre analisi proseguono anche dopo la messa in bottiglia al solo scopo di controllare l’evoluzione e garantire sempre un prodotto integro al consumatore. Oltre alle analisi di laboratorio di cui sopra, tutti i nostri vini durante le diverse fasi di lavorazione, da quando sono nelle vasche a quando vanno in bottiglia, sono sottoposti ad un controllo ferreo di assaggi secondo un programma preciso e a cadenza settimanale da parte di tecnici esperti in modo da garantirne la qualità sensoriale di ciò che successivamente il consumatore andrà a bere.

SIPREM VIBI30 & VS50F

Vasca di ricezione uva e pressa sotto vuoto con sistemi di inertizzazione.